Riva Destra a congresso: «Ci siamo anche noi nel futuro del centrodestra»

Riva Destra c’è e ci tiene a ribadire che avrà un ruolo nel futuro del centrodestra. Alla vigilia del terzo congresso romano, che si terrà lunedì 27 novembre, alle ore 18, presso il Conference Center Sala Da Feltre (in via Benedetto Musolino, 7), Riva Destra comunica in una nota il suo programma: «Ripartiamo con orgoglio e passione dopo aver abbandonato il percorso di “Noi con Salvini” e lo facciamo eleggendo il nostro nuovo coordinatore romano e rafforzando la nostra presenza sui municipi di Roma a sostegno di un centrodestra, che auspichiamo unito e davvero alternativo alle sinistre e al grillismo».

La nota di Riva Destra

«La decisione – continua la nota- di lasciare Noi con Salvini è da leggere esclusivamente nel totale dissenso politico, e soprattutto comportamentale verso la nuova classe dirigente locale che ha sostituito il capogruppo della Lega Gian Marco Centinaio, già commissario di Roma e del Lazio. Troppi riciclati – prosegue la nota – ex-alfaniani ed ex-finiani impegnati nella corsa alla poltrona, hanno reso l’ambiente irrespirabile, con un partito immobile da marzo scorso, tanto sul territorio, quanto nella proposta politica e peraltro con scadenti risultati, come le recenti elezioni nel Municipio X ove i voti non sono aumentati affatto e infatti non è stato portato a casa nessun eletto. Siamo nati – conclude la nota – nel 1993 come primo circolo di Alleanza Nazionale: non siamo mai stati e abbiamo scelto fino ad oggi di non essere un partito politico, rinunciando infatti a eccessive burocrazie interne e tesseramenti, perché preferiamo sostenere le persone e le loro battaglie nei partiti di appartenenza e lo facciamo pero’ con un organizzazione territoriale che ci accingiamo da lunedì a definire nel dettaglio».