Lite feroce a Milano, automobilista stacca l’orecchio a morsi a un tassista

Una lite, una banale lite per il parcheggio, e un tassista è dovuto correre in ospedale con un orecchio quasi completamente staccato. Un’aggressione brutale, d’ancestrale memoria che richiama feroci, animaleschi corpo a corpo e che invece si è verificata in pieno centro a Milano.

Automobilista stacca l’orecchio a morsi a un tassista

Una banale lite per un parcheggio degenera in brutale aggressione: e un automobilista stacca l’orecchio a morsi a un tassista: questa in sintesi, la vicenda che ha lasciato interdetti medici soccorritori, oltre che ignari e spaventati passanti, tutti spettatori allibiti di una sconcertante vicenda. Di più: sconcertante per la violenza che ha saputo esprimere sul nulla e nel giro di pochi, concitati istanti, in cui un 29enne è arrivato ad aggredire un tassista 41enne in via Lepetit, vicino alla stazione Centrale, fino al punto di staccargli a morsi «il lobo dell’orecchio» e di rompergli il naso con un pugno. La vittima ha tentato di difendersi, ma a quanto risulta ha avuto comunque la peggio. I due sono stati soccorsi dai sanitari dell’Areu, allertati dalla polizia che è intervenuta sul posto. Il tassista è stato ricoverato in codice giallo al Niguarda di Milano, dove – prodigi della chirurgia – i medici sono riusciti a riattaccargli il lobo dell’orecchio strappato a morsi. L’aggressore è stato portato, invece, al Fatebenefratelli in codice verde. Per entrambi le prognosi prevedono un referto di meno di 20 giorni, quindi, precisano dalla Questura, «la denuncia è rimessa alla volontà delle parti».