La profezia di Tremonti: «I banchieri si estingueranno presto come i dinosauri»

Dall’età dei poteri forti stiamo passando a quella dei poteri fortissimi: è questa la profezia di Giulio Tremonti, che prevede il trasferimento del potere della finanza dalle banche alle nuove e più sofisticate entità virtuali.  «Attraverso la Rete la ricchezza ha superato i confini nazionali e i confini naturali. È diventata una cosa astratta e assoluta. Il volume della ricchezza che circola sulla Rete è enormemente superiore al valore reale». Lo afferma l’ex ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ospite della quinta puntata del programma di Tv2000 Benedetta economia!, in onda domani alle 19.

«Entriamo in un mondo – prosegue Tremonti – nel quale si è inventata via via una nuova religione pagana, a fianco della religione cristiana, che trova la sua cattedrale nella Rete, le sue filiali in Europa o Wall Street».

«Dobbiamo mettere molta attenzione – sottolinea Tremonti – a quello che sta succedendo. Facebook, Amazon, Apple, Netflix e Google: sono entità che stanno andando oltre la loro dimensione economica e commerciale e ti si presentano, e te lo dicono, come le nuove  repubbliche digitali». Per l’ex ministro dell’Economia, «anche i banchieri faranno la fine dei dinosauri. Perché sta cambiando tutto in un modo drammatico. Quando tu metti sulla Rete chi compra e chi ha i soldi, automaticamente hai spiazzato sia il mercante che il banchiere».