Le elezioni? «Le vincerà Berlusconi». Parola di Massimo D’Alema

Le prossime elezioni? Le vincerà Silvio Berlusconi. Parola di Massimo D’Alema. Ma, in fondo, il ragionamento è semplice: se Renzi copia il Cavaliere in tutto e per tutto, per quale motivo gli elettori dovrebbero scegliere lui e non l’originale?

Il programma di Renzi è «copiato da Berlusconi»

«Il motto “meno tasse per tutti” è copiato da Berlusconi, così come cancellare l’Imu e togliere l’articolo 18, persino il Ponte sullo Stretto è copiato da Berlusconi. E non è un caso che probabilmente alla fine Berlusconi vincerà le elezioni», è stata la profezia che D’Alema ha fatto nel corso di un incontro alla Camera del Lavoro di Milano, commentando le scelte politiche degli ultimi anni del Partito democratico. «Essendo rivalutato in questo modo da quello che dovrebbe essere il suo principale antagonista, anche i cittadini dicono hai visto mai che avesse ragione lui», ha quindi chiosato l’ex presidente del Consiglio, che contestualmente ha voluto accreditare Mdp come la vera alternativa al centrodestra. 

D’Alema replica a Pisapia

«Il nostro è un processo aperto e le porte sono aperte: la nostra speranza è che in questo processo possa ritrovarsi anche Campo Progressista. Noi vorremmo fare un partito che abbia poco più del 10%», ha proseguito D’Alema che, dopo lo strappo che si è consumato sul Rosatellum bis, a Pisapia dice: «Se non intende mettersi d’accordo con Renzi, ci siamo noi. Se no, in mezzo da solo rischia di stare stretto. Non vorrei che alla fine sia lui ad avere un partitino, “che magari il 3%”».