Le bufale di tgcom24ore.it spopolano sul web. Così la satira straccia le fake

Ecco a voi tgcom24ore.it. Eccovi il sito che vi farà sbellicare dal ridere. Non ci credete? Mettetevi al computer e digitate tgcom24ore.it.: si aprirà davanti a voi un finto notiziario che, però, a prima vista vi sembrerà del tutto vero. Foto, video, articoli e impaginazione sono da testata giornalistica. Anche la suddivisione per argomenti e per aree di interesse. Con un piccolissimo particolare: praticamente le notizie sono tutte fasulle. Inventate di sana pianta. A cominciare ovviamente dai titoli. Un autentico spasso. Bravi. Talmente bravi da meritarsi questa gratuita pubblicità i redattori burloni, autori della goliardica iniziativa. Comunque differente. Nell’incedere quotidiano delle polemiche sulle fake-news gli autori di questo tgcom24ore.it si stagliano di più d’una spanna su tutti quelli che s’occupano di notizie e cianciano di satira. Certo, il risultato lo ottengono anche grazie al nome della testata che evoca l’informazione Mediaset. Ma qui ormai altro che di notizie fasulle trattasi: loro sono il falso certificato che fa notizia! Tant’è vero che parecchie persone c’hanno abboccato con tutte le scarpe e hanno cominciato da divulgare questi “pezzi” sui vari social. Segno che il successo è arrivato. Dopodiché, basta andare sul menu della homepage , cliccare su “informazioni” ed ecco la risposta ai dubbi: «“Tgcom24ore” non è una testata giornalistica, e non viene aggiornato quotidianamente. Alcune delle notizie riportate potrebbero essere inesatte o inventate a scopo satirico, per far riflettere o semplicemente per divertire. Vogliate comunicarci se qualche contenuto presente nel sito turbi la vostra sensibilità, provvederemo a rimuoverlo o modificarloCome potete facilmente intuire (ma ci teniamo a ribadirlo), tgcom24ore non è in alcun modo riconducibile a tgcom24.mediaset.it, né  a nessun altra testata del gruppo Mediaset». Capito? Verificate, gente. Cinque minuti di risate sono assicurate. Risate che non fanno male a nessuno.