Fuoco e fiamme Pd-5Stelle. Minacce di morte a Rosato: “Ti bruceremo vivo”

«Non sono uno che si impressiona, mai. Neanche quando leggo fiumi di odio contro di noi sui social. Ma la frase “Ettore Rosato, noi ti bruceremo vivo”, mi fa male. Per la mia famiglia e per i miei figli, naturalmente. E perché non l’ha scritta uno qualsiasi. Ma un signore a cui il candidato 5 Stelle Cancelleri vuole far fare l’assessore ai rifiuti in caso di vittoria». A dare la notizia dell’ennesimo fuor d’opera grillino è lo stesso capogruppo del Pd alla Camera, Rosato, scatenando un crescendo di polemiche e un coro di solidarietà.

La minaccia su Twitter: “Rosato ti bruceremo vivo”

«Si chiama Angelo (lasciamo stare il cognome) e vuole bruciare vivo un avversario, vuole bruciarmi vivo perché sulla legge elettorale non la penso come lui. Ma vi rendete conto di quanta violenza, seppur sul web? Di quanta meschinità umana?”, continua Rosato, «col vostro linguaggio squadrista e i vostri insulti state distruggendo la normale discussione politica. Caro Grillo, caro Di Maio, fermatevi. Siete ancora in tempo. Restate umani, almeno voi». Solo qualche ora dallo tsunami il signor Parisi chiede scusa. Una pezza a colori peggiore del buco. «Quando sbaglio so riconoscerlo, per questo oggi sento di dover chiedere scusa per il mio tweet dei giorni scorsi rivolto a Ettore Rosato. Quel linguaggio e quei toni non mi appartengono e mi dispiace essere andato oltre i limiti…», scrive su Facebook l’esponente girllino.

Parisi è nella squadra di Cancelleri in Sicilia

L’autore della minaccia di morte, contenuta in un tweet, è Angelo Parisi, assessore in pectore della giunta regionale siciliana se dovesse vincere il grillino Giancarlo Cancelleri. «Questo signor Parisi è stato designato dal M5S per fare l’assessore in Sicilia se vincesse #Cancelleri, un odiatore di professione. #gentepericolosa», commenta furioso il senatore del Pd, Stefano Esposito su Twitter. Dal suo canto il candidato presidente della Regione siciliana del centrosinistra Fabrizio Micari chiede ai grillini di espellere Parisi: «Cancelleri cacci l’assessore hater che vuole bruciare vivo Ettore Rosato. Chi odia è impresentabile tanto quanto chi ruba. Posso capire che Cancelleri non sapesse di avere a che fare con un odiatore di professione, ma adesso che lo sa lo deve cacciare». Dal movimento di Grillo, finora, nessun commento. Maurizio Lupi, nell’esprimere solidarietà al capogruppo dem alla Camera, invita i pentastellati a farsi sentire. «Ettore Rosato, noi ti bruceremo vivo. Quando l’ho letta non ci volevo credere. Ho vissuto gli anni ’70 ma una violenza verbale che si spinge sino alla promessa del rogo faccio fatica a ricordarla. Al Movimento 5 Stelle dico: fermatevi nella vostra scriteriata aggressività prima che la lotta politica degeneri, smettetela di fomentare la violenza, che prima o poi scoppia». Anche da Forza Italia arriva la solidarietà all’avversario: «Va bene che siamo in campagna elettorale e che lo scontro dialettico può essere anche ruvido, ma niente può giustificare, né sul piano politico né sul piano personale, la frase rivolta contro il capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato, a cui esprimo la mia vicinanza», commenta l’azzurra Licia Ronzulli.