Bologna, migrante si masturba davanti ai ragazzini. La rivolta delle mamme

Da settimane vive sotto al porticato di un palazzo a Bologna: espleta nel giardino di fronte ogni suo bisogno fisiologico, compreso il masturbarsi di fronte ai ragazzini della scuola media Zanotti. L’episodio, come riporta il Resto del Carlino,  è successo giovedì mattina e gli studenti testimoni hanno allertato le professoresse che, a loro volta, hanno chiamato i carabinieri. L’uomo, un centrafricano senza fissa dimora, è stato accompagnato in caserma per essere identificato. Ieri mattina, però, era nuovamente a “casa”.

Si masturba, la denuncia

«Dopo quello che è successo giovedì – racconta la mamma di uno dei ragazzini delle Zanotti – abbiamo deciso di controllare questa persona, per evitare che si produca di nuovo in questo tipo di attività. Così io e una mia amica siamo andate a fare un giro nel giardino. C’eravamo soltanto noi e l’uomo, che da quello che abbiamo appreso fino a qualche tempo fa era ospite del centro di accoglienza di via del Migliario, dopo essersi alzato dal suo giaciglio di fortuna si è tirato giù i pantaloni e si è messo ad urinare. Neppure ha avuto la decenza di girarsi dall’altra parte».