Schumacher ricoverato a Dallas? Negli Usa una speranza per l’ex re della F1

Michael Schumacher ricoverato in Texas. Arriva dalla Germania questa nuova indiscrezione sull’ex campione di Formula Uno Schumacher. Una indiscrezione che sembra un barlume di speranza per il pluricampione del mondo ed ex ferrarista ridotto in uno stato semi vegetativo a seguito dell’incredibile incidente occorsogli il 29 dicembre 2013, quando rimase seriamente ferito mentre correva sugli sci. Incidente a seguito del quale restò in coma farmacologico per diversi mesi. Nessuna certezza sulla notizia del trasferimento s’è avuta dalla cerchia familiare sempre assai attenta a preservare il campione da qualivoglia clamore. Ma stando a quanto riportato dal settimanale tedesco Bravo, l’ex pilota che con la Ferrari ha vinto 5 titoli, potrebbe essere trasferito in una clinica statunitense specializzata in traumi cerebrali. E secondo Bravo sarebbe stata proprio la moglie Corinna a chiedere di trasferire Schumacher in America e in particolare in Texas, dove tra l’altro la famiglia ha anche un ranch. Il motivo è ovviamente terapeutico: il sette volte campione del mondo potrebbe essere infatti ricoverato a Dallas nella struttura del professore Mark Weeks che per quanto riguarda la cura di particolari traumi è una delle più all’avanguardia del pianeta. E del resto proprio il medico statunitense non s’è certo nascosto alla domanda rivoltagli dalla rivista tedesca sulle possibilità reali di una possibile ripresa di Schumacher: “Abbiamo avuto molti pazienti con questo trauma. Probabilmente in Europa non ci sono cliniche come la nostra che trattano questi casi” ha detto Weeks. Vedremo.