Ius soli, centrodestra compatto: Gentiloni, l’Italia ha ben altre priorità

Mentre l’Isis ci minaccia direttamente, Gentiloni, Boldrini e altri si preoccupano di approvare quanto prima la legge sulla cittadinanza, il cosiddetto ius soli. Fratelli d’Italia insorge: “Gentiloni definisce una conquista di civiltà lo ius soli, legge-condono con cui il Pd vuole regalare la cittadinanza agli immigrati. Per Fratelli d’Italia una conquista? di civiltà sarebbe vedere il governo italiano fare gli interessi degli italiani, cosa che non accade da quando Bruxelles ha messo a palazzo Chigi i suoi fantocci”. Lo scrive su Facebook la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che aggiunge: “E contro questo ennesimo, scellerato provvedimento continueremo la nostra raccolta firme per dire No ius soli. L’ho detto e lo ripeto: la Patria – conclude Meloni – è di chi la ama e se passa questo scempio ci mobiliteremo per ottenere il referendum abrogativo”. Anche Forza Italia interviene: “Mentre l’Italia assiste ogni anno allo sbarco di centomila clandestini e più, e mentre il modello dell’integrazione si dimostra fallimentare in tutta Europa con l’esplodere dell’intolleranza islamica e del terrorismo, rilanciare la proposta della cittadinanza facile agli stranieri in Italia è davvero da irresponsabili”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. “Sorprendono le parole del presidente del Consiglio Gentiloni. Se la sinistra e il Pd al governo insisteranno con il voler varare a colpi di fiducia una legge scellerata – prosegue – troveranno pane per i loro denti. Influire sull’identità e la natura della stessa Nazione, del suo corpo elettorale, della sua storia e delle sue prospettive non è atto che può essere imposto unilateralmente. Mentre viviamo l’emergenza drammatica che tutti ci preoccupa, proporre la cittadinanza facile sarebbe come gettare benzina sul fuoco”. “Gentiloni è un piromane della democrazia con questa reiterata proposta”, rincara la dose il vicepresidente del Senato, che conclude: “Ci batteremo perché questa legge non sia mai approvata. Ma se sciaguratamente lo fosse, andremo avanti con il referendum popolare per travolgere questa norma con la democrazia quale strumento di difesa della nostra identità”. La Lega fa eco così, senza mezzi termini: “Gentiloni dopo gli attentati: Lo Ius soli è una conquista di civiltà. Folle e anti-italiano. Lo bloccheremo, lottando dentro e fuori dal Palazzo: la cittadinanza e il diritto di voto sono una conquista, non si regalano. #noIusSoli #stopinvasione”, ha scritto da parte sua su Facebook il segretario della Lega Matteo Salvini.