Trump denuncia la stampa Usa: “Licenziano chi non mi odia”

Donald Trump torna ad attaccare su Twitter il programma tv Morning Jones, dopo la bufera causata dal suo attacco di giovedì contro la conduttrice Mika Brezinski, dal volto “sanguinante per un lifting”, come ha detto il presidente. “Joe Scarborough il matto e Mika stupida come un sasso non sono cattivi, ma il loro show dai bassi ascolti è dominato dai boss dell’Nbc. Troppo brutto!”, ha scritto il presidente americano. Nei suoi tweet mattutini, il capo della Casa Bianca si è scagliato anche contro le fake news della Cnn e ha citato le voci secondo cui la giornalista Greta Van Susteren sia stata licenziata dalla Nbc perchè “si è rifiutata di assecondare l’odio anti Trump”. Trump sembra dunque voler continuare la sua polemica con i due giornalisti di Morning Joe, malgrado l’evidente fastidio di gran parte del partito repubblicano. L’attacco sul presunto lifting viene considerato da molti esponenti del Gop come “indegno” e “inappropriato” per un presidente. Ma Trump non passa tutto il suo tempo ad attaccare la stampa bugiarda: si apprende infatti sempre oggi che il presidente americano ha firmato un ordine esecutivo per il rilancio del Consiglio nazionale per lo spazio che ha fra i suoi obiettivi quello di consigliare il presidente in materia di politiche spaziali e assicurarsi che tutti gli aspetti del programma spaziale nazionale – dalla sicurezza nazionale all’esplorazione alla scienza- siano allineati. “Facciamo oggi un passo cruciale per assicurare il futuro dell’America nello spazio”, ha dichiarato denunciando la messa in sonno del consiglio per quasi 25 anni. Il suo rilancio “è un segnale chiaro al mondo che stiamo ripristinando l’orgoglioso lascito della leadership americana nello spazio”. Presidente del Consiglio per lo spazio sarà il vice presidente Mike Pence. Vi parteciperanno i segretari di stato, difesa, commercio, l’amministratore della Nasa e di altre agenzie americane. Presente ieri alla firma dell’ordine esecutivo l’astronauta Buzz Aldrin, 87 anni.