Sicurezza, La Russa: «Bene a pattuglie dell’esercito nell’ex Stalingrado d’Italia»

«Complimenti a Roberto Di Stefano. C’è voluto un sindaco di centrodestra per porre in essere una decisione  dal valore simbolico “storico”. Anche a Sesto San Giovanni, nell’ormai ex Stalingrado d’Italia, ex storica roccaforte rossa, infatti, arrivano le pattuglie dell’Esercito a sostegno dell’importante lavoro  che quotidianamente svolgono le Forze dell’Ordine». Lo afferma  l’onorevole Ignazio La Russa, ideatore, quando ricopriva l’incarico di ministro della Difesa, del progetto Strade Sicure che ancora oggi  prevede il supporto dei militari al fianco dell’attività di  carabinieri e polizia in molte città italiane.

«Un’idea apprezzata dai cittadini perbene -aggiunge- che considerano i militari un valore aggiunto per aumentare il grado della sicurezza  urbana. Fino a oggi Sesto San Giovanni aveva sempre risposto “no, grazie” a questo tipo di proposta, oggi con Roberto Di Stefano e un  governo locale di centrodestra questa posizione, più ideologica che di sostanza, è finalmente cambiata. Sono orgoglioso di questa scelta»