Ora Grillo suona il piano per la Raggi. E va in “trasferta” a Montecitorio (video)

Oltre due ore di incontro, definito “cordiale”, per fare il punto sul primo anno di lavoro in Campidoglio. La cena di lunedì sera in hotel romano tra Beppe Grillo, Davide Casaleggio e Virginia Raggi si sarebbe svolta in un clima amichevole, almeno secondo quanto riporta il fedele staff della sindaca della Capitale. Pace fatta? Il comico fondatore del movimento si sarebbe addirittura esibito al pianoforte per deliziare la Raggi, sempre più in difficoltà tra l’emergenza-acqua, il degrado, la rabbia dei romani e la guerriglia con il governatore del Lazio, Luca Zingaretti.

Grillo suona per Virginia

Nelle prossime ore Grillo proseguirà la trasferta romana incontrando i parlamentari pentastellati a Montecitorio dove assisterà alla discussione sui vitalizi che si preannuncia bollente. Tanto per esorcizzare i guai, la sindaca di Roma, invece, sposta i riflettori sulla cittadinanza onoraria della Capitale conferita ad Antonino Di Matteo, capo della direzione nazionale antimafia. Su twitter la sindaca dice di essere onorata e particolarmente «orgogliosa». Soltanto un mese fa i destini di Grillo e della Raggi sembravano irrimediabilmente separati. In occasione del primo anno dall’insediamento in Campidoglio la prima cittadina era stata lasciata sola: Grillo aveva ben guardato dal presentarsi in conferenza stampa mentre i pochi parlamentari presenti confermavano l’imbarazzo dei Cinquestelle verso la Raggi, nel mirino dei giudici per le accuse di falso e abuso d’ufficio per le nomine di Salvatore Romeo e di Renato Marra, fratello di Raffaele, ex capo del personale, finito in carcere per corruzione. «Siamo contenti di ciò che è successo? Di certo non siamo contenti. È una storia che penalizza tutti noi», si era sfogato con i giornalisti un deputato grillino. Ieri invece Beppe è corso in soccorso di Virginia esibendosi di un concerto improvvisato. Guai a chi non cambia idea.