Immigrato riduce in fin di vita un autista di pullman a Siena. I carabinieri sparano

sabato 29 luglio 18:47 - di Redazione

Ennesima aggressione da parte di un immigrato, non si sa ancora se clandestino o meno. Un ivoriano di 20 anni ha aggredito l’autista di un pullman nella frazione di Santa Colomba a Monteriggioni, in provincia di Siena. L’autista è stato raggiunto da tre coltellate, di cui due al torace e una al braccio ed è ora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Siena. L’ivoriano si è anche scagliato contro i carabinieri intervenuti sul posto, prima lanciando una damigiana di vetro poi tentando di colpirli con un coltello. I militari per bloccarlo hanno anche esploso prima colpi di pistola in aria e poi un colpo che ha raggiunto l’ivoriano a una gamba. Nonostante l’accaduto ha tentato la fuga lanciando via il coltello, ritrovato poi dai carabinieri nella boscaglia. L’ivoriano è ora in stato di arresto piantonato in ospedale, dove gli saranno anche fatti gli esami tossicologici. All’origine dell’aggressione forse una lite per futili motivi ma sulle cause sono in corse le indagini dei carabinieri. Il fatto è avvenuto vero le 15 su un autobus di linea. A quanto pare l’ivoriano era stato allontanato per il suo comportamento dal centro di accoglienza di Santa Colomba, dove aveva preso il coltello da cucina.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *