L’ultimo saluto a Paolo Villaggio. Montesano: servirebbero più uomini così (video)

In tanti del mondo dello spettacolo, della cultura e della politica hanno voluto rendere omaggio a Paolo Villaggio visitando la camera ardente allestita nella sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma. A fine pomeriggio, invece, nel Teatro all’aperto della Casa del Cinema di Roma si terrà una cerimonia laica per l’ultimo saluto all’attore e scrittore morto lunedì scorso. Tra i politici presenti  anche Beppe Grillo e Davide Casaleggio che, dopo aver salutato il figlio dell’artista scomparso,  Pierfrancesco, sono usciti senza rilasciare dichiarazioni. «Un grande intellettuale», così lo ha definito il ministro della Cultura Dario Franceschini. «Naturalmente tutti noi lo ricordiamo per le grandi interpretazioni di Fantozzi ma in realtà Villaggio è stato molte cose, Ci sono personaggi comici che ci fanno ridere e ci sono quelli che entrano nelle nostre vite individuali e collettive. La maschera di Fantozzi è sempre attuale, basta rivedere un film e si capisce che è attualissima».

Montesano: ci vorrebbero più uomini come lui

Tra i tantissimi colleghi in Campidoglio anche Enrico Montesano che ha ricordato la schiettezza, il talento e la profondità dell’amico Paolo. «Ironico, spiritoso, mai banale – ha detto il comico romano davanti ai microfoni della stampa – mi ricordo una volta che lo accompagnai in camerino, lui era  seduto su una sedia, tranquillo, gli dissi “allora adesso ti prepari…” e lui “ma io sono pronto”. Era un grande, ci vorrebbero più uomini come lui, soprattutto nei posti di comando».