“Tedesco”, Grillo è confuso: «Nessuno ci capisce niente, anzi no sarete soddisfatti»

Legge elettorale, Grillo sembra avere le idee confuse. Sarà l’età, sarà il caldo, sarà quello che volete, fatto sta che oggi  il leader del M5S è riuscito a dire due cose opposte nel giro di poche ore. Prima, a Taranto, incontrando i cittadini aveva dato l’impressione di un ripensamento sul “Tedesco”: «Democrazia, voto… che cos’è? Io non lo so più. Stiamo facendo una legge elettorale che non capisce più  nessuno. Neanche voi riuscite più a capire quando dovete mettere 8 croci su 5-6 cose che non capite…».

Dopo poco, però, parlando ai microfoni del Tg2, Grillo ripensa il ripensamento e compie una marcia indietro con toni enfatici. «La legge elettorale è molto complicata» ma «stiamo lavorando benissimo. Sono assolutamente soddisfatto. Sarete soddisfatti anche voi, vedrete». A quale Grillo credere? Forse si tratta di una burla. O forse, molto più banalmente, il meccanismo del “Tedesco” è talmente complicato che neanche uno dei suoi “padri” ci capisce più niente. Però, temendo un brutta figura, non se la sente a questo punto di far saltare il banco. Staremo a vedere.