In manette per una rapina. Incastrato da un sms in cui si vanta del colpo

Traditi da un sms. Rapinano una tabaccheria e poi inviano sms ad alcuni amici per vantarsi del colpo. In particolare uno dei due invita un suo conoscente minorenne (appena 16 anni), sempre tramite messaggino telefonico, a leggere la notizia della rapina appena pubblicata sui siti di informazione online ricevendo, per tutta risposta, i complimenti per il reato commesso. Cosi gli agenti della polizia  di Bari hanno arrestato Domenico Abbaticchio, pregiudicato barese di 19 anni, ritenuto responsabile di rapina pluriaggravata e porto abusivo di armi da fuoco. La rapina a mano armata risale al 17 febbraio scorso ai danni del titolare della tabaccheria Stornelli, nel quartiere Libertà di Bari. Abbaticchio, insieme a un complice già identificato, armato di pistola e con il volto parzialmente coperto, fece irruzione all’interno del negozio e, puntando l’arma verso il titolare, si impossessò della somma di 60 euro contenuta nella cassa. A tradire i rapinatori gli sms inviati agli amici. La perquisizione effettuata nell’abitazione dell’arrestato ha consentito di trovare e sequestrare una pistola semiautomatica a salve calibro 8 millimetri, fedele riproduzione di una pistola semiautomatica Beretta, che però non sarebbe l’arma utilizzata per la rapina alla tabaccheria.