Metro di Roma, dopo il boato si teme un attentato: la gente rompe i finestrini (VIDEO)

Scene di panico sulla Linea B della metro di Roma, all’altezza della fermata Castro Pretorio. Un guasto tecnico, seguito da un forte boato, ha provocato il panico tra i passeggeri. Il pensiero di molti è andato immediatamente a un esplosione dovuta a un attacco terroristico, tanto che la gente ha cominciato a spaccare i finestrini per trovare una via di scampo. Il fatto, omesso da tutti i media locali e nazionali è stato riportato in esclusiva da un quotidiano on line.

L’esplosione sulla metro è avvenuta sabato pomeriggio

Secondo quanto accertato da RomaToday sabato intorno alle 15:30, nella stazione di Castro Pretorio un treno della linea B della metropolitana ha subìto un guasto all’impianto pneumatico consistente nel distacco di un tubo di collegamento tra due organi e la fuoriuscita di aria ad alta pressione che ha provocato il boato. Le conseguenze? Tanto spavento e qualche passeggero ferito dai vetri rotti. Dal Comune di Roma silenzio assoluto sulla vicenda. Ma per il sindaco Raggi la priorità non è la manutenzione della metro, in alcuni tratti fatiscente, ma la costruzione di una funivia.