Il virile ministro Orlando? Renzi gli ruba la scena con i Socialisti gaudenti (video)

E niente, giusto il tempo che la faccenda arrivasse agli onori della cronaca, e il povero Andrea Orlando s’è visto soffiare da Matteo Renzi anche la ribalta della satira web. Come è ormai noto, lo sfidante alle primarie è diventato protagonista di una pagina Facebook che lo immagina festaiolo e sciupafemmine: “Il virile ministro Orlando”

Renzi scalza “il virile ministro Orlando”

Come spesso capita quando l’ironia oltre che sagace è anche garbata, la pagina che lo prende in giro ha in realtà giovato all’immagine di Orlando, conferendogli quel “quid” e quella vivacità per i quali – francamente – altrimenti non si ricorderebbe. Ecco, Matteo Renzi, che per saperne ne sa una più del diavolo, deve aver capito che il giochino rischiava di avere un risvolto politico in vista delle primarie, attirando simpatie al suo rivale. E ha pensato bene di entrare a gamba tesa, sfoderando un colpo da campione della categoria. Perché, ammettiamolo, tante cose si possono dire di Renzi, ma non che non sappia randellare “quid” a destra e a manca, come ha dimostrato a tutti già ai tempi dell’ormai mitico e proverbiale «Enrico, stai sereno».

Il video per i Socialisti gaudenti

Bene, Renzi si è messo a favore di webcam è ha nominato d’ufficio il suo fedelissimo Maurizio Martina, anche lui ministro (dell’Agricoltura), «vero capo» dei “Socialisti gaudenti”, un’altra pagina Facebook satirica di grande successo, alla quale tra l’altro ben tre settimane fa Orlando aveva inviato un saluto video cliccatissimo. Ecco là che il povero Orlando mondano e donnaiolo in un attimo è stato nuovamente “normalizzato”, nel senso che, se non altro, tra i notabili del Pd non ha più l’esclusiva di un improvviso successo presso il popolo del web. I Socialisti gaudenti, infatti, hanno divulgato il video di Renzi, offrendo la sponda per siparietto piuttosto godibile.

Il botta e risposta su Facebook

«L’ex Sindaco di Firenze Matteo Renzi – è stata la denuncia ironica postata sulla pagina Facebook – si prende la libertà di nominare il nuovo capo dei Socialisti gaudenti (senza neanche avvisarci), dando il via ad un vero e proprio GOLPE, il sesto in sei anni!!! La persona indicata (che con nostro sommo sbigottimento non è Giuseppe Civati) non pare neanche aver capito bene di che si tratti, infatti lo abbiamo subito sfiduciato nel Bar. Comunque ringraziamo per il pensiero. #egemoniaculturale». Ne è nato un botta e risposta di questo tenore: «Cari Socialisti gaudenti vi aspetto al bar…in Assemblea nazionale»; «Speriamo che sia open bar», hanno replicato gli amministratori della pagina. Bisogna dire che questo scambio di battute non è stato con Renzi, ma con Martina. Ma è solo una marginale notazione di cronaca: il protagonista resta lui, il Matteo nazionale, che ancora una volta si è ripreso la scena, da quel gran “quid” che conferma di essere