Corea del Nord, i media cinesi: un “incidente” può scatenare la guerra con gli Usa

Il trasferimento del gruppo d’attacco navale guidato dalla portaerei Usa Carl Vinson verso la penisola
coreana rischia di provocare lo scoppio “accidentale” di un conflitto con la Corea del Nord. È questo il monito che arriva dalle pagine del China Morning Post di fronte alle notizie dell’ordine dato da Washington alle proprie nave di spostarsi da Singapore verso il Pacifico occidentale. «Né gli Stati Uniti né la Corea del Nord prenderebbero l’iniziativa di lanciare una guerra, ma ora il rischio di un conflitto è più alto per un piccolo errore o incidente potrebbe scatenare la guerra nella penisola», è il commento di Zhang Tuo­sheng, della Fondazione cinese per gli Studi strategici ed internazionali

Corea del Nord, i timori degli esperti cinesi

Anche l’analista militare Li Jie concorda sul fatto che la «presenza del gruppo d’attacco navale nei pressi della penisola coreana aumenterà la possibilità di un errore di calcolo, che è già alto». Una possibilità che rischia di «aumentare se Donald Trump e Kim Jong-un assumeranno delle posizioni fortemente conflittuali». Nelle scorse settimane la Cina aveva proposto una mediazione tra Washington e Pyongyang, che preveda da parte degli Usa, che hanno nella Corea del Sud 30mila truppe, una diminuzione delle manovre congiunte con Seul in cambio dello stop da parte della Corea del Nord dei lanci missilistici che sono stati intensificati negli ultimi mesi. L’ultimo è avvenuto la scorsa settimana proprio alla vigilia dell’incontro in Florida tra Trump e il presidente cinese Xi Jinping.