Berlusconi a Putin: «Il terrorismo e la violenza non ti piegheranno»

«Caro presidente, desidero esprimere il mio dolore e la mia personale vicinanza alla città di San Pietroburgo, alla Federazione Russa e a tutto il suo Popolo così duramente colpito». Silvio Berlusconi ha scritto un messaggio di solidarietà a Vladimir Putin per la strage di San Pietroburgo.  

Le parole di Berlusconi a Putin

«Sono certo – si legge nel messaggio di Berlusconi – che il terrorismo e la cieca violenza non piegheranno mai la forza della Russia e il tuo impegno per la stabilità e la sicurezza nelle aree più delicate del pianeta. Oggi più che mai, la difesa della libertà, della sicurezza internazionale, debbono vedere uno sforzo comune che superi sterili polemiche nella difesa dei valori della nostra civiltà».

Il messaggio di Mattarella

Solidarietà è stata espressa anche dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: «Seguo con viva apprensione gli sviluppi di questo tragico avvenimento e desidero porgere a lei e all’amico popolo russo il sentito cordoglio degli italiani tutti e mio personale. L’Italia si stringe ai familiari di coloro che hanno perso la vita e ai feriti, dei quali ci auguriamo un pronto ristabilimento  – ha scritto il Capo dello Stato –  In attesa di incontrarla a Mosca, colgo l’occasione per rinnovarle le più sentite condoglianze ed espressioni di sincera amicizia per il suo Paese».