Washington: «Corea del Nord minaccia imminente». Anche la Cina è inquieta

Il programma nucleare della Corea  del Nord rappresenta una minaccia “imminente” alla quale gli Stati  Uniti, la Cina e altri Paesi devono rispondere con un “approccio organizzato” che comprenda delle sanzioni. A dirlo è il segretario di  Stato Usa, Rex Tillerson, in una rara intervista rilasciata  all”Independent Journal Review. Tillerson, che si trova in Cina per  l’ultima tappa del suo viaggio in Asia, afferma che le relazioni tra  Washington e Pechino si trovano ad un punto di flessione che va  gestito con attenzione.

Il programma nucleare nordcoreano desta preoccupazioni anche a Pechino. Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, ha invitato gli Stati Uniti  a rimanere con i “nervi saldi” davanti alla questione nordcoreana. La  situazione, ha detto il capo della diplomazia di Pechino dopo  l’incontro con Tillerson, è a un “bivio”, ma bisogna impedire che sfoci in un conflitto.