Torna Fiorello con la sua “Edicola”. E uno “speakers corner” per sfogarsi

Torna Fiorello con la sua “Edicola Fiore“. E torna con un cambio di location e lo “speakers corner“. Ovvero,  “l’angolo più libero della tv – assicura Fiorello – dove chiunque potrà venire a porre un problema di interesse sociale: dal tassista arrabbiato con uber all’automobilista che vuole segnalare il vicino di casa perché parcheggia male l’auto”. Per il ritorno dal lunedì 20 marzo su SkyUno (alle 7.30 e Tv8 (alle 8), Fiorello ha deciso di cambiare ‘casa’, anche se l’impostazione del format rimane quella originaria: il commento ironico delle notizie d’attualità, con gli avventori del suo bar. Un bar che è nuovo di zecca, si trova a Piazza dei Giuochi Delfici ed ha una serie di spazi in più rispetto a quello precedente: uno spiazzo all’aperto più grande, un balconcino sul lato adattato appunto a ‘speakers corner‘, una pompa di benzina dismessa trasformata in ‘Pompa del buonumore‘ e soprattutto nessun appartamento ai piani superiori. “Noi andiamo in onda all’alba e davamo fastidio, erano arrivati un certo numero di esposti dal condominio sopra al bar dove eravamo prima. Qui sopra non c’è nessuno – sottolinea Fiorello – e tutta la piazza si è animata intorno a noi: c’è chi ha dipinto sulla serranda il nome del negozio per renderlo visibile anche all’alba ma il più arguto è stato il fioraio indiano della piazza, Shakiri, che ha cambiato nome al chiosco e l’ha chiamato ‘l’edicola dei fiori’. Ci è piaciuto così tanto che farà parte del cast”, spiega lo showman, che sarà nuovamente affiancato alla conduzione dal giornalista di Sky Sport, Stefano Meloccaro. Torna anche l’imitratrice Gabriella Germani, pronta ad incarnarsi nei personaggi che l’attualità porta alla ribalta. E tornano i tanti strampalati compagni di merende del bar, che Fiorello ha ribattezzato ‘il gruppo walking dead’ per l’età avanzata. Con qualche new entry: oltre al fioraio indiano, forse il parroco pugliese della vicina chiesa di Santa Chiara (“non so se potrà apparire in tv ma è divertentissimo, parla come Cassano”) e un cameriere dell’Hilton in pensione che sa tutto sulle star passate per Roma.