Londra, il deputato “eroe” che ha tentato di salvare l’agente accoltellato

Si è lanciato in strada, incurante del pericolo. L’attacco di matrice islamista ha il suo “eroe”.  È Tobias Ellwood, parlamentare Tory di 50 anni, che coraggiosamente è andato in direzione opposta alla massa terorizzata che scappava: si è precipitato nel cortile di Westminster durante l’attacco, prestando soccorso e provando a salvare il poliziotto accoltellato dall’attentatore.  

Londra: chi è Tobias Ellwood

È andato così il tentativo estremo: Ellwood, che è  viceministro degli Esteri, ha cercato di salvare la vita fino alla fine, praticandogli la respirazione bocca a bocca, al poliziotto colpito a morte dall’assalitore. È stato lui uno dei primi a soccorrere il poliziotto colpito dall’attentatore, davanti al Parlamento. L’uomo, dopo avere investito diversi pedoni lungo il Westminster Bridge, è infatti sceso dall’auto e ha colpito con un coltello l’agente. Il deputato Tory, ex militare, si è inginocchiato accanto al poliziotto steso a terra e ha tentato il tutto per tutto per salvargli la vita. Gli ha praticato la respirazione bocca a bocca ed è rimasto accanto a lui, fino all’arrivo dei soccorritori. Mentre cercava di rianimarlo, con il massaggio cardiaco, Ellwood è stato fotografato e le sue immagini hanno subito fatto il giro del web. A causa della gravità delle ferite, il poliziotto non ce l’ha fatta. È stato lo stesso Ellwood, con il viso ancora macchiato di sangue, a riferire per primo della morte dell’agente. Le immoagini dell’attentato a Londra ce lo mostrano visibilmente scioccato. Ricordiamo  che Ellwood è noto alle cronache per una fatto tragico:  perse suo fratello in un attentato a Bali, in Indonesia, nel 2002