La pornostar Malena rivela: “Ho fatto carriera nel Pd grazie al mio c…”

“Entrare nell’assemblea nazionale del Pd? È stata una questione di c…”. La dichiarazione choc arriva della ex dirigente del partito di Renzi, la pornostar Malena La Pugliese. Una frase destinata a lasciare il segno e arrivata nel corso della trasmissione Emigratis 2 di Italia Uno.

“Malena l’hai data a qualcuno del Pd?” E lei allude…

La pornostar pugliese, attualmente concorrente dell’Isola dei famosi, è balzata agli onori delle cronache per avere lasciato l’attività politica ed essersi buttata nella carriera porno, girando film con l’attore e produttore, Rocco Siffredi.  I conduttori pugliesi Pio e Amedeo chiedono alla loro conterranea come abbia fatto ad entrare nel partito. «È vero che hai militato nel Pd?» «Sì, è vero», la risposta. «E come hai fatto? L’hai data di sicuro a qualcuno». Malena prova a non rispondere. Poi la frase destinata a fare parecchio rumore: «Ma sì, non è stato per questo faccino che sono entrata nel Pd, ma per il mio culo». I due provano invano ad incalzarla: «A chi l’hai data? A Bersani? A Renzi? A Fassino? A Emiliano? A D’Alema?». Malena, però, si guarda bene dal rispondere.

Dopo l’elezione di Malena Mastromarino la base Pd fece pesanti illazioni

Filomena Mastromarino, 33 anni di Noci (provincia di Bari), è stata una dirigente del Partito democratico. E non un’esponente minore: la giovane, renziana doc, era stata eletta addirittura nell’assemblea nazionale del Pd. Le sue gesta politiche sono ancora reperibili sul web. Alle primarie del dicembre 2013 Filomena Mastromarino, nel nome delle tanto decantate quote rosa, venne eletta a furor di popolo. Arrivando all’elezione all’assemblea nazionale del Pd nel Collegio Bari 2. A dire il vero, non erano mancate le polemiche per la presunta inadeguatezza della candidata. Già all’epoca le ironie si erano sprecate sulle effettive qualità della eletta. A tal punto che la stessa Mastromarino per difendere i suoi titoli di merito, era ricorsa a una lunga intervista su un canale locale. Ora la battuta sulla carriera grazie alle sue doti fisiche riapre il discorso sul criterio di selezione del partito di Renzi. Sempre ammesso che fosse una battuta e non una voce dal sen fuggita.