Musei, sempre in testa il Colosseo. Ma i siti romani perdono visitatori

C’è sempre il Colosseo in testa alla classifica dei 30 siti più visitati nel nostro Paese insieme con il complesso del Foro romano e del Palatino, con 6.408.852 visitatori nel 2016, quasi il doppio rispetto agli Scavi di Pompei, che si attestano a 3.283.740 biglietti staccati e mantengono la seconda posizione. Ma se il sito campano guadagna visitatori, l’Anfiteatro Flavio li perde.

Per il Colosseo lieve calo di biglietti venduti 

Pompei infatti nel 2015 ne aveva 2.934.010, sempre secondo i dati diffusi dal Mibact, mentre il Colosseo aveva venduto 6.551.046 biglietti, circa il 2% in più rispetto all’anno appena passato. Secondo la soprintendenza per il Colosseo e l’Area archeologica romana, si tratta di una “flessione fisiologica” dovuta anche alla paura degli attentati. 

Colpa del terrorismo?

“Quindi la sicurezza e i nuovi apparati di controllo dell’Anfiteatro Flavio – spiegano ancora dalla soprintendenza – che allungano le code, hanno probabilmente dirottato visitatori verso il Foro romano, che quest’anno ha avuto un incremento straordinario con oltre 1,5 milioni di biglietti venduti, secondo i dati di ottobre rilevati ai tornelli”.

Meno visite ai siti archeologici romani

Anche gli altri siti e musei archeologici romani registrano cali di visitatori. Il Museo Nazionale Romano, 18esimo nella top 30, scala di tre posizioni in classifica e passa dai 356.344 del 2015 ai 339.689 visitatori dell’anno appena trascorso. Lo stesso accade agli Scavi di Ostia Antica, che passano dai 322.303 biglietti del 2015 ai 316.390 del 2016, perdendo tre posizioni in classifica. Le Terme di Caracalla e i monumenti dell’Appia Antica perdono invece due posizioni.  Nella capitale guadagnano invece ingressi Castel Sant’Angelo, stabile in quinta posizione,  e la Galleria Borghese (decima posizione). 

I primi cinque in classifica

Le prime cinque posizioni della classifica restano comunque invariate rispetto al 2015 e vedono al terzo posto dei musei e dei siti italiani più visitati la Galleria degli Uffizi di Firenze, con 2.010.631 visitatori (1.971.758 nel 2015), al quarto la Galleria dell’Accademia di Firenze, con 1.461.185 biglietti staccati (1.415.397 nel 2015) e quinto Castel Sant’Angelo a Roma. Tutti e tre in crescita rispetto a due anni fa. Guadagna due posizioni quasi raddoppiando il numero di visitatori la Reggia della Venaria Reale di Torino, che si classifica sesta. Completano le prime dieci posizioni della Top 30 il Circuito Museale Boboli e Argenti di Firenze, il Museo Egizio di Torino, che perde un posto. Nona la Reggia di Caserta, che guadagna una posizione e incrementa i visitatori, passando dai 497.197 del 2015 ai 683.070 del 2016.