Donna trovata morta in casa a Milano, il marito confessa: «L’ho uccisa io»

Ha confessato Luigi Messina, il marito di Rosanna Belvisi, la donna trovata morta in casa  La scena del delitto è stata proprio l’appartamento di via Coronelli a Milano. Sull’uomo, una ex guardia giurata, si sono concentrate subito le indagini della polizia. Che sono partite da un elemento: le liti nella coppia che erano sempre più frequenti. Importante il racconto di alcuni testimoni.

I coniugi erao tornati da una vacanza

La donna trovata morta in casa era cinquantenne.  È stata uccisa con una profonda ferita alla gola. L’uomo in un primo momento aveva raccontato alla polizia di aver trovato la porta aperta e la moglie senza vita dopo essere rientrato da una passeggiata. La coppia ha una figlia di 25 anni, attualmente all’estero con il fidanzato. I due coniugi erano tornati proprio sabato da un periodo di vacanza a Pantelleria. Nell’isola siciliana vive il fratello della donna.

La donna lavorava all’Inps

Rossana Belvisi lavorava all’Inps di via Ripamonti. Prima era stata custode proprio del palazzo di via Coronelli 11, aveva cambiato impiego quando nel condominio era stato eliminato il servizio di portineria. Il nuovo delitto si registra a tre giorni dall’omicidio di un’altra donna, Tiziana Pavani, 55 anni, trovata con profonde ferite alla testa da un vicino di casa, in via Bagarotti 44, zona Baggio, sempre a Milano. A ucciderla è stato un suo conoscente, Luca Raimondo Marcarelli, 32 anni, arrestato due giorni dopo il delitto dalla squadra mobile.