Anche le bande scolastiche boicottano Trump: niente sfilata per il presidente

Anche gli studenti vengono strumentalizzati al boicottaggio di Trump. Per la prima volta in venti anni le bande scolastiche non marceranno ad un giuramento presidenziale. Gli studenti saranno assenti nel giorno in cui il neo presidente eletto Donald Trump diventerà ufficialmente il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Il 20 gennaio, quindi, a sfilare lungo il Mall a Washington non ci sarà alcuna banda studentesca. Secondo quanto scrive la Nbc, la scadenza per presentare domanda di partecipazione era lo scorso 28 novembre ma nessuna scuola si è fatta avanti. Poi è stata spostata al 5 dicembre per dare più tempo ma anche in questo caso nessuno si è iscritto. Al momento la commissione incaricata per organizzare il giuramento di Trump ha confermato che sarà la star di “America’s Got Talent”, Jackie Evancho, 16 anni, a cantare l’inno nazionale.

Effetto Trump sull’edilizia

Ancora non si è insediato ufficialmente e già l’elezione di Trump produce i suoi effetti positivi.  L’industria edile americana ha fatto un salto in avanti. L’indice che misura la fiducia delle imprese del settore è schizzato a dicembre di sette punti, attestandosi al livello più alto dal 2005. Un balzo del genere da mese a mese – sottolinea la National Association of Home Builders – non si verificava da vent’anni. Un dato che lascia ben sperare per la ripresa del mercato immobiliare.