Monza, arrestato un pusher. Teneva la cocaina nella teca di un pitone

Nasconde la droga nella gabbia del serpente che teneva in casa. Proprio così lo spacciatore aveva messo la cocaina che spacciava nella teca in cui era custodito un pitone. Lo spacciatore italiano è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Como. Il “fantasioso” pusher, 37 anni, è stato intercettato dai Finanzieri mentre imboccava una strada poco illuminata a Nibionno (Lecco). Una volta controllato, l’uomo è stato trovato con  600 euro in contanti che hanno insospettito la Guardia di Finanzia che ha deciso di effettuare una perquisizione nell’abitazione dell’uomo, a Veduggio con Colzano (Monza Brianza). Qui la scoperta di 30 dosi di cocaina nascosti in una teca di vetro e “protetti” da un esemplare di pitone reale adulto lungo oltre un metro. La droga è stata sequestrata, assieme a due telefoni cellulari e a un bilancino di precisione. Il 37 enne ora è agli arresti domiciliari e sarà giudicato per direttissima dal tribunale di Monza.