La polizia uccide un altro afroamericano disarmato: rivolta a San Diego

Un afroamericano è morto in ospedale dopo essere stato ferito da diversi colpi di arma da fuoco ieri sera dalla polizia di El Cajon, alla periferia di San Diego. L’uomo, ha detto la polizia durante una conferenza stampa prima dell’annuncio della sua morte, era disarmato ma aveva estratto un oggetto dalla sua tasca e lo aveva puntato contro gli agenti. Immediatamente dopo la sparatoria, numerose persone hanno protestato in strada per diverse ore accusando la polizia di razzismo.

Secondo quanto ha riferito la polizia, prima che l’agente sparasse colpendo l’uomo a morte, un altro poliziotto ha cercato invano di immobilizzarlo con un “taser”. Il capo della polizia di El Cajon, Jeff Davis, non ha voluto dire quale fosse l’oggetto che l’uomo ha estratto dalla sua tasca e puntato contro gli agenti, ma ha ammesso che non era un’arma. Alcuni testimoni oculari che si sono uniti alla protesta sostengono che l’uomo è stato colpito quando aveva la mani alzate, ma la polizia nega questo particolare ed ha mostrato un fermo immagine tratto da un video ripreso da un altro testimone oculare in cui si vede l’uomo “in posizione di tiro” mentre gli agenti si avvicinano con le pistole spianate. L’episodio segue di poche settimane l’uccisione da parte della polizia di due afroamericani a Tulsa, in Oklahoma, e a Charlotte, in Nord Carolina.

Rivolta in strada: centinaia di persone in strada

L’afroamericano, a quanto pare, soffriva di disturbi psichici: lo ha detto la sorella alla polizia, ha riferito il capo della polizia locale Jeff Davis. In serata, intanto, circa 200 persone hanno protestato contro l’uccisione dell’uomo, che secondo alcuni amici di famiglia si chiamava Alfred Orlango e aveva 30 anni, riporta l’edizione online del San Diego Union Tribune. Sempre secondo gli amici di famiglia, l’uomo ha avuto un crollo mentale che lo ha portato ad avere un comportamento imprevedibile pochi minuti prima di essere ucciso. Sembra infatti che la polizia abbia ricevuto diverse segnalazioni di una persona che agiva in modo strano e camminava tra il traffico. Quando gli agenti lo hanno rintracciato, l’uomo si trovava dietro un ristorante e agli ordini dei poliziotti ha reagito estraendo un oggetto non identificato dalla sua tasca e glielo ha puntato contro tenendolo con entrambe le mani.