Elezioni a Berlino, nuova batosta per la Merkel. Exploit della destra di Afd

Alle elezioni della regione dj Berlino è nuova batosta per la Merkel. Secondo la proiezione serale trasmessa dal canale pubblico Ard, la destra di Afd guidata da Frauke Petry registra un vero exploit (14,1%), un risultato eccezionale, visto che Afd era al suo esordio alle elezioni di  Berlino. La Cdu precipita dal 23,3 al 17,6. Tremenda anche la flessione dell’Spd: ottiene il 21,5  perdendo 6,8 punti. Buono invece il risultato della sinistra della  “Linke” (15,7).La grande coalizione di Spd e Cdu avrebbe soltanto 66 seggi sui 149 del parlamento regionale di Berlino e quindi non potrebbe continuare a governare.  Secondo l’agenzia Dpa  si tratta del “peggiore risultato” mai ottenuto dalla Cdu a Berlino dal dopoguerra ad oggi.

La Merkel paga la politica sull’immigrazione

E’ un durissimo schiaffo per la Merkel. E la cancelliera  lo riceve proprio dagli elettori della capitale.  Si ripete a Berlino lo choc che la Merkel ha subito qualche settimana fa nella sua regione, il Maclemburgo-Pomerania, dove la Cdu  ha subito il primo, vistoso tracollo elettorale. Il partito della Merkel paga lo scotto dell’apertura delle frontiere tedesche a un milione di profughi siriani nell’estate dello scorso anno. La Merkel e l’establishment cristiano democratico pensavano che lo stato florido dell’economia tedesca li tenesse lontani dalla crisi. Non hanno fatto i conti con le pesanti ripercussioni sociali che l’arrivo massiccio di migranti può produrre anche in un Paese prospero come la Germania. Che poi tanto prospero non lo è più tanto, come hanno recentemente dimostrato i dati diffusi sulla crescita dell’area euro.

Solo a Berlino quasi 80mila richiedenti asilo

Solo a Berlino i richiedenti asilo sono stati quasi 80mila, di cui oltre 50mila rimasti. E tale situazione ha creato disagi sensibili nella popolazione, determinando  notevole impopolarità confronti dell’amministrazione Spd-Cdu. Vale la pena anche ricordare che a Berlino risiede già un grande numero di stranieri  e che la capitale ospita la più numerosa comunità turca presente in Germania. Consideriamo anche che a Berlino si registra uno dei tassi di disoccupazione più alti della Germania.