Trump: “L’America è diventata insicura. I neri voteranno per me”

«Gli afroamericani voteranno per me». A dirlo Donald Trump intervenendo sull’ennesima uccisione nelle strade di Chicago. I commenti del candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, balzano agli occhi soprattutto perché questa volta la vittima della violenza a Chicago è cugina della star afroamericana del basket Dwayne Wade, è la 32enne Nykea Aldridge madre di quattro bambini che stava spingendo una carrozzina quando venerdì è rimasta fatalmente coinvolta in una sparatoria tra due uomini, raggiunta da colpi di arma da fuoco. Proprio Wade per primo aveva twittato la sua incredulità per aver perso la cugina vittima della violenza senza motivo. Trump ha subito commentato: «Ve l’avevo detto; gli afroamericani voteranno per me». Il candidato poi ha menzionato lo stesso episodio e allo stesso scopo, durante i suoi comizi.

Trump cita il caso della morte della cugina della star Nba

A innescare la svolta nella campagna elettorale di Donald Trump un grave fatto di cronaca nera che ha sconvolto gli Stati Uniti. La cugina della stella dei Chicago Bulls, la 32enne Nykea Aldridge, è rimasta uccisa nel pomeriggio di ieri mentre passeggiava con uno dei quattro figli, sistemato in un passeggino, tra le strade della metropoli dell’Illinois. Secondo la polizia, la donna è morta per errore, vittima innocente di un regolamento tra bande. La donna, secondo le prime ricostruzione, è stata colpita alla testa e ad un braccio da due uomini armati che hanno aperto il fuoco su un uomo sistemato vicino a lei. «Mia cugina è stata uccisa oggi a Chicago», ha scritto Wade sui social network. «Un altro atto insensato di violenza armata. Quattro bambini hanno perso la madre senza motivo. Non è possibile». Per il delitto la polizia di Chicago ha arrestato due fratelli, Darwin e Derren Sorrels, rispettivamente di 26 e 22 anni.