Fucili e passamontagna: sequestrano il gestore di un supermercato

FacebookPrintCondividi

Il fiduciario del gestore di un supermercato di Manduria, che aveva ricevuto in consegna l’incasso settimanale di circa cinquemila euro e si stava recando presso la cassa continua di una banca per effettuare il deposito, è stato sequestrato e rapinato da tre persone con il volto coperto da passamontagna ed armate con fucile a canne mozzate. Due dei tre malviventi sono stati individuati e arrestati dai carabinieri. Si tratta di Pancrazio Parente, 37enne di San Pancrazio Salentino (Brindisi), e di Carlo Caragnulo, 48enne di San Donaci (Brindisi).

Il gestore del supermercato era in auto: i fatti

Un uomo che indossava un passamontagna e imbracciava un fucile ha costretto il collaboratore del proprietario del supermercato a fermare la vettura, è salito a bordo e poi ha imposto il malcapitato a proseguire la marcia fino a raggiungere un sentiero sterrato di campagna. Giunto sul posto, il malvivente si è appropriato dei contanti e del veicolo, fuggendo con due complici che lo stavano attendendo a bordo di un’altra auto. La vittima ha allertato i carabinieri, che hanno avviato le ricerche sorprendendo due dei tre rapinatori in una strada di servizio denominata “Arneo”, dove in più circostanze altri malviventi si erano disfatti degli indumenti utilizzati in altre attività criminose. Qui è stata individuata l’autovettura con a bordo Parente e Caragnulo, entrambi con precedenti penali. Nell’auto è stato trovato anche il bottino della rapina.