Berlusconi: sono convinto che il centrodestra tornerà unito per vincere

FacebookPrintCondividi

L’esperienza di Milano lo dimostra: quando la coalizione si presenta compatta si hanno concrete possibilità sia di accedere al ballottaggio sia di vincere la sfida finale del voto. L’elettorato infatti recepisce l’unità di intenti e di programma, nonché la credibilità di una squadra pronta a governare. Silvio Berlusconi lo ripete ancora: «Abbiamo tutti chiaro che il centrodestra unito vince e diviso perde. Ci siamo compattati intorno a candidature di persone che vengono dalla trincea del lavoro, dalla trincea del fare. Parisi ha un passato multiforme che lo rende adatto a fare il sindaco. È persona concreta che da risposte concrete a tutti i problemi». Questa esperienza per Berlusconi può determinare anche le scelte future: «Sono sicuro che noi potremo guardare anche al futuro, ci presenteremo uniti al referendum per votare “No” e metteremo un’ipoteca sulla vittoria alle elezioni politiche nazionali. Il centrodestra riparte da Milano da sempre laboratorio politico importante».

Berlusconi: sul commercio aboliremo le autorizzazioni preventive

Milano, quindi, ancora una volta potrebbe fare da apripista a livello nazionale. «Io lascerei vivere i milanesi – ha detto – senza più soffocarli nelle tasse, nelle multe e nella burocrazia. Una delle cose importanti che abbiamo nel nostro programma futuro per le elezioni nazionali è di abolire tutte le autorizzazioni preventive». Entrando nel dettaglio ha poi spiegato: «Se uno vuole aprire una farmacia, un ristorante, costruire una casa deve potere partire. Ha la responsabilità di rispettare le norme urbanistiche, i regolamenti sanitari. Avrà soltanto un controllo ex post, se ci sarà qualcosa da mettere a posto gli si daranno tre mesi di tempo per farlo. Così tutta l’economia avrebbe uno sviluppo incredibile, immediato». Il Cavaliere è intervenuto anche sulle elezioni a Roma: «Se i romani votano con il buonsenso che li contraddistingue ci sono molte probabilità di riuscire».