I servizi tedeschi: «L’Isis pianifica attentati sulle spiagge italiane»

Allarme terrorismo sulle spiagge europee, in particolare in Italia e Spagna: lo scrive la tedesca Bild, che cita i servizi segreti italiani che hanno contattato quelli tedeschi. «Terrorismo pianificato sulle nostre spiagge», da parte dell’Isis scrive il giornale in apertura. Secondo gli esperti della sicurezza, «travestiti da venditori ambulanti» gli islamisti potrebbero farsi esplodere sulle spiagge europee. Obiettivi concreti degli attentatori sarebbero le spiagge di Italia, Spagna e Francia del sud. Le informazioni a riguardo arriverebbero dall’Africa. I terroristi sarebbero pronti a usare armi e esplosivo fra lettini e ombrelloni, scrive ancora Bild. Un alto funzionario della sicurezza tedesca afferma: «Potrebbe darsi che in questo modo l’Isis concepisca una nuova dimensione di terrore. Le spiagge non possono essere protette». Nella foto pubblicata da Bild on line ad accompagnare l’allarme terrorismo sulle spiagge europee, c’è una battigia con i suoi bagnanti, all’interno di un inquietante mirino.

L’Isis ha già colpito tra i turisti in spiaggia

Gli attentati in spiaggia, tra i bagnanti, sono giù stati realizzati nel giugno dell’anno scorso nella località balneare di Sousse, in Tunisia. In quell’occasione persero la vita 38 persone, di cui 30 di nazionalita’ britannica, per mano di un solo attentatore. Altrettanto inquietante l’arresto, tenuto pressoché sotto silenzio da parte della polizia americana. di un cittadino di origine egiziana, formalmente accusato di aver complottato per compiere un attentato dinamitardo a Key West, un’isola paradiso dei turisti nell’estremo Sud della Florida. Secondo le accuse, aveva progettato di imbottire uno zaino di esplosivo e chiodi, di seppellirlo sotto la sabbia bianca di una spiaggia e di farlo poi esplodere azionando un telecomando, un telefono cellulare.