Londra, sempre più minorenni fuggono per arruolarsi nell’Isis

È record negli arresti di minori di 18 anni per terrorismo in Gran Bretagna. Secondo i dati diffusi dall’Home Office, l’anno scorso 16 teenager sono finiti in manette, rispetto ai 10 dell’anno precedente. In aumento anche le donne fermate, 45 contro le 30 del 2014. Secondo i media britannici molti dei casi riguardano giovani e giovanissimi che in modi diversi hanno aderito alla propaganda dell’Isis, in patria, o anche cercando di unirsi agli jihadisti in Siria. Ed è di queste ore la notizia che un uomo, apparentemente squilibrato, è stato arrestato a Glasgow, in Scozia, mentre si aggirava nelle vicinanze di una scuola privata, il St Aloysius College, brandendo due machete. Uno dei poliziotti che l’ha bloccato è rimasto leggermente ferito, riferisce la Bbc dandone notizia come di un episodio minore, mentre non si registrano ulteriori conseguenze. Secondo alcuni testimoni, l’uomo indossava un passamontagna e ha minacciato un addetto al traffico incaricato di aiutare gli scolari ad attraversare la strada di fronte all’istituto. Non è chiaro per ora il senso delle parole urlate dall’individuo: la polizia indaga per stabilire un eventuale movente dietro il raptus.

Due episodi di violenza a Glascow e Londra

Ed è spuntato un video di un preoccupante episodio avvenuto ieri 17 marzo a Edmonton, un sobborgo a nord di Londra, a pochi metri di distanza da un centro commerciale occupato. Un uomo armato che sembrava indossare l’abito bianco musulmano è stato ripreso con la telecamera mentre minacciava quattro adolescenti in una strada trafficata con la sua arma tese davanti a sé (cerchiata a sinistra nella foto tratta dall’inglese Daily Mail). Gli adolescenti – uno dei quali, vestito con una maglietta bianca, sembrava essere ferito mentre cercava di fuggire. Incredibilmente, l’uomo armato è stato visto prendere di mira l’adolescente che zoppicando si era nascosto vicino a una casa, che si trova a meno di mezzo miglio da una scuola elementare vicina. Il filmato scioccante, che è stato preso al di fuori del centro commerciale di Edmonton intorno alle 14, si conclude con l’uomo che fugge su per la strada con la sua pistola ancora in mano. Non si sa se l’uomo fosse uno squilibrato, né i motivi per cui ha minacciato i ragazzi, e tuttavia i giornali del Regno Unito non hanno dato risalto all’episodio.