In taxi per derubare le tabaccherie. Sgominata banda dell’Est Europa (Video)

Quasi 200mila euro tra contanti, tabacchi, ricariche telefoniche e Gratta e Vinci. A tanto ammonta il bottino messo insieme da una banda specializzata in furti nelle tabaccherie, che agiva a Roma. I cinque malviventi – tre albanesi, un kosovaro e un egiziano – sono stati arrestati dai carabinieri nell’ambito di una operazione chiamata “Taxi Driver”. L’accusa per tutti è di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti.

I malviventi andavano a rubare in taxi

Tutti gli arrestati aveva precedenti. L’operazione è partita a novembre e ha permesso di accertare che tra novembre e dicembre i ladri hanno realizzato almeno sette colpi nelle zone di Monteverde e Monte Mario, utilizzando un modus operandi collaudato che prevedeva, tra l’altro, l’arrivo nei pressi delle tabaccherie in taxi. Una volta raggiunto l’obiettivo, i ladri tagliavano la saracinesca, forzavano la porta d’ingresso ed entravano in azione.

Le indagini dei carabinieri

Per sgominare la banda sono state determinanti le immagini dei sistemi di videosorveglianza delle diverse tabaccherie, incrociati poi con i riconoscimenti fotografici e i tabulati telefonici. Inoltre, i carabinieri hanno anche individuato le tabaccherie dove i cinque hanno incassato i premi dei Gratta e Vinci rubati. Ecco il video: