Totti escluso da Spalletti: un ciclone che va oltre il calcio

Va al di là del fatto strettamente sportivo lo scontro tra Francesco Totti e l’allenatore della Roma Luciano Spalletti, che ha deciso l’esclusione del capitano giallorosso, con il conseguente abbandono del ritiro di Trigoria. Vecchie glorie sportive e personaggi dello spettacolo intervengono nella diatriba.  Una bandiera del calcio italiano, Sandro Mazzola, stella dell’Inter degli anni d’oro, da sempre estimatore del capitano romanista è fra i primi a schierarsi: “Sto con Totti, senza dubbio” dice, e aggiunge: “Lo considero uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi”. Grande è lo stupore di Antonello Venditti, tifoso giallorosso e amico di Totti: “In questa storia sbagliano tutti…a noi rimane una profonda tristezza” scrive il cantautore su Facebook. “Francesco è una gloria d’Italia – commenta da parte sua Lino Banfi, attore pugliese di simpatie romaniste – e Spalletti è stato troppo duro. L’allenatore ha sempre ragione, ma qui non stiamo parlando di un ragazzino della Primavera. Totti ha forse sbagliato a dire quelle cose, ma Spalletti doveva contare fino a 25-26…. Cacciarlo è stata una cosa bruttissima non solo per Roma e i romanisti”.

 La  stampa estera: “Roma brucia”

Il caso rimbalza anche all’estero. “Roma in subbuglio”, “Fine di una leggenda?”, “Roma brucia”: sono alcuni dei titoli strillati dalla stampa estera a commento della clamorosa frattura consumatasi  a Trigoria. “Roma in ebollizione”, scrive la francese Equipe che ricostruisce le dinamiche che hanno portato all’esclusione del capitano: “La rottura è profonda – scrive – e gli altri giocatori sono scioccati dal trattamento inflitto a Totti”, si legge nell’articolo online del quotidiano sportivo francese cui fanno eco anche AS  (“Incendio a Roma, Spalletti manda via Totti”), Marca “Allenatore allontana Totti, compagni increduli””, Mirror  (“La carriera di Francesco Totti potrebbe essere arrivata alla fine”), fino al portoghese A Bola  (“Spalletti lascia a casa Totti”).

Il ciclone Totti spacca la rete

Il ciclone Totti spacca la rete. Questa volta il suo destro diretto in porta, però, non c’entra. Su internet, sui social, i tifosi più o meno eccellenti prendono posizione sulla vicenda dell’esclusione del simbolo ormai sbiadito della Roma, da parte di Spalletti. In percentuale, ma di poco, Totti prevale, trascinandosi un buon 55 per cento di fetta della tifoseria. Anche i sostenitori della fazione opposta, quelli che appoggiano la Lazio, si schierano a favore di Totti, concedendogli l’onore della storia e riconoscendo che “il trattamento non è stato adeguato”.