Il Financial Times massacra Renzi: «Sa solo vantarsi, la sua fortuna sta finendo»

«La fortuna di Renzi si sta esaurendo». A esserne convinto è il Financial Times, che dedica al premier italiano un articolo secondo cui lo «slideshow» con cui Renzi ha ricordato i due anni da primo ministro è del tutto «auto-celebrativo» e «nasconde con attenzione la dura realtà».

L’analisi del Financial Times

Nel pezzo, firmato da James Politi, si sottolinea che la fortuna di Renzi «sembra gli si stia rivoltando contro» a fronte di crescenti problemi interni e all’estero. «Renzi è noto per essere un politico agile e capace, ma questi venti contrari, nel corso di un anno cruciale per il governo italiano, potrebbero creare una situazione più cupa del previsto», si legge sul quotidiano britannico, che cita i più recenti dati Istat sul Pil come esempio del flop-Renzi: «I dati pubblicati dall’ufficio di statistica hanno mostrato che l’economia nel quarto trimestre del 2015 è cresciuta di appena lo 0,1% e hanno sollevato la possibilità preoccupante che la fragile e lenta ripresa italiana non è pronta ad accelerare come previsto dalla maggior parte degli economisti, ma potrebbe rallentare di nuovo».

Dalle banche all’Isis, i problemi che Renzi non sa fronteggiare

L’articolo prosegue poi ricordando che «le banche italiane sono state tra le più colpite dalla recente disfatta dei mercati globali, accendendo i timori che tutto il Paese possa essere vulnerabile a una nuova crisi finanziaria». Ma per l’editorialista del Financial Times questo «non è tutto: l’Italia sta affrontando il dilemma strategico su come rispondere alla crescente minaccia dell’Isis, distante appena 200 miglia dall’isola siciliana di Lampedusa. Le sue relazioni con l’Egitto, un rapporto commerciale e strategico a cui Renzi ha duramente lavorato per coltivarlo, sono stati messi in discussione dal misterioso omicidio di un ricercatore italiano che studiava i diritti sindacali al Cairo».