Istanbul in fiamme, kamikaze in azione: almeno dieci morti

Numerose persone, almeno una decina, sono rimaste uccise questa mattina in seguito a una esplosione a Istanbul. Le cause dell’esplosione, avvenuta nella zona di Sultanahmet che ospita le maggiori attrazioni turistiche della città, sono ancora da chiarire. Sul posto sono giunti diversi mezzi della polizia e ambulanze. Un’ipotesi molto attendibile è che l’esplosione sia stata causata da un kamikaze, le vittime sarebbero soprattutto turisti. Intanto un hotel è avvolto dalle fiamme in un altro quartiere di Istanbul, Maltepe. Secondo alcune testimonianze riportate dai media turchi, ci sarebbero persone intrappolate. L’Unità di crisi della Farnesina si è immediatamente attivata ed è in contatto con il Consolato generale d’Italia a Istanbul per verificare l’eventuale coinvolgimento di italiani nell’esplosione verificatasi nel centro storico di Istanbul. Intanto il governo turco ha imposto il divieto sulla diffusione delle notizie da parte dei media turchi relative all’esplosione di stamani nella zona turistica di Sultanahmet. Non è la prima volta che le autorità annunciano una simile misura.