Termini, algerino entra in stazione con due documenti belgi falsi: arrestato

Un ventiquattrenne di origini algerine è stato arrestato stamani dalla Polizia alla stazione Termini di Roma nell’ambito di controlli anti-terrorismo. Il giovane è stato trovato in possesso di carta d’identità e patente falsi, entrambi apparentemente emessi dalle autorità del Belgio.
L’algerino è stato arrestato con l’accusa di false attestazioni a pubblico ufficiale e possesso di documenti falsi validi per l’espatrio. Il giovane stava accedendo ai varchi della stazione Termini, quando è stato controllato dagli uomini del Settore Operativo della Polizia Ferroviaria di Roma Termini, affiancati da quelli di Protezione Aziendale Fs.
I poliziotti, notate alcune anomalie sui documenti esibiti, hanno effettuato alcuni approfondimenti, avvalendosi di un operatore esperto in falso documentale, che ha rilevato l’effettiva falsità della carta d’identità e della patente, entrambi apparentemente emessi dalle autorità del Belgio.
Al termine di ulteriori approfondimenti eseguiti all’estero, per il sedicente belga, in realtà algerino, sono scattate così le manette.