De Luca indagato, sinistra in imbarazzo. De Magistris: «Fatti gravi»

Sinistra in imbarazzo sul caso di De Luca indagato. “Sono fatti gravi, da seguire con molta attenzione, ma senza dare giudizi affrettati che sono sempre scorretti e pericolosi”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha risposto ai giornalisti che chiedevano un commento rispetto alla bufera giudiziaria che sta investendo il presidente della Regione Campania . Da de Magistris giunge l’auspicio che “ci sia chiarezza in tempi brevi perché – ha aggiunto – è una brutta vicenda con un’ombra molto brutta che si annida, tra l’altro, su fatti recentissimi”. Il sindaco, a margine di un convegno, ha affermato che “siamo a prime notizie giornalistiche su cui ci si può fare un’idea, ma – ha spiegato – non si può esprimere una valutazione perché sono fatti delicati e coinvolgono istituzioni importanti”. L’ex pm ha tuttavia affermato che “quello che si legge è qualcosa di molto grave. Ora – ha evidenziato – bisogna capire se sono letture di fatti che hanno veridicità, e in questo caso sarebbero gravissimi, o se – ha sottolineato – invece, come ci auguriamo, questi fatti non sono fondati e allora si può tirare un sospiro di sollievo”. De Magistris ha concluso affermando che “ogni volta che ci sono indagini di questo tipo, che coinvolgono personaggi che ricoprono incarichi istituzionali importanti e addirittura sembrano coinvolgere magistrati, non è una bella cosa”.

Francesco Storace rigira, da parte sua,  il coltello nella piaga della sinistra”Renzi e De Luca si scuseranno con la Bindi? Si restituirà il maltolto a Stefano Caldoro? Ponete fine alla commedia di un governatore abusivo”. La presidente della Commissione Antimafia non perde da parte sua occasione per prendersi una piccola “vendetta” con il governatore indagato.  “Oggi io ai giornalisti faccio finta di non conoscerli”. Così infatti risponde la Bindi ai giornalisti che gli chiedevano un commento sulle vicende che coinvolgono De Luca in Campania. “Non ho nulla da dire”, ha detto sorridendo. È il caso di ricordare che la Bindi   è stata pesantemente attaccata da De Luca quando presentò la lista dei cosiddetti ‘impresentabili’ e anche più recentemente in dichiarazioni in Tv. E fa sentire la sua voce anche Laura Boldrini. “In molte occasioni la politica non sta dando il meglio di sé: i partiti devono fare pulizia al loro interno. Tutti dobbiamo essere più attivi contro la corruzione”. La  presidente della Camera lo ha affermato rispondendo a una domanda dei giornalisti sul rischio di disaffezione verso la politica causato dai fenomeni di corruzione e dalle relative inchieste giudiziarie come quella che coinvolge il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.