In posa con i figli accanto al marito morto di overdose: «Ecco cosa fa la droga»

Si chiama Eva Holland ed è una giovane donna nativa della cittadina di Columbus, negli Stati Uniti, rimasta vedova dopo che suo marito, Mike Settles, è morto di overdose di eroina. La sua decisione di pubblicare un selfie, scatttato in compagnia dei figli piccoli, sorridenti, accanto alla bara del marito morto, sta facendo impazzire l’America, divisa tra critici ed entusiasti del gesto. Ma il motivo del gesto, almeno quello, è da apprezzare, decisamente: «Volevo compiere un gesto forte per far vedere quali sono gli effetti della droga».

 

morto

Dalla droga vera a quella di Fb

Quello scatto, su Facebook, ha avuto oltre 273 mila condivisioni, una vera “droga” per i social. «Sono sicura che questa foto farà sentire a disagio molte persone, ma la ragione per cui l’ho scattata è perché mostra gli effetti della dipendenza», ha detto ancora  la vedova, che ha anche spiegato come il marito non fosse un tossico da sempre, ma che da qualche anno era caduto nella dipendenza dalla droga, che lo sottraeva al ruolo di padre e di marito trascinandolo nell’inferno del buco. Un anno prima di morire si era deciso a farsi ricoverare in una comunità e una volta uscito sembrava stare meglio. Ma poi ci era ricascato e l’eroina lo aveva stroncato per overdose. «Volevo solo condividere questa storia, nel caso in cui possa riuscire ad aiutare qualcuno», ha spiegato la donna a chi l’ha criticata. Ma quei volti sorridenti dei bambini erano comunque un po’ meno spiegabili.