FdI protesta a Milano “con le scarpe rotte”. E gli antifà cantano Bella ciao

Alcune decine di sostenitori di Fratelli d’Italia hanno tenuto un presidio contro le politiche sull’immigrazione in via Padova a Milano. Con Giorgia Meloni e Ignazio La Russa hanno mostrato delle scarpe rotte in alternativa a chi in queste ore sfila a piedi scalzi in segno di solidarietà con i profughi. Un gruppo di residenti e comitati della zona, fra le più densamente abitati da immigrati, hanno contestato il presidio e fra i due gruppi si è posta la polizia. “Usiamo le scarpe rotte – ha detto Meloni – perché ci sono troppi italiani disperati, di cui la politica non si occupa”. FdI ha voluto infatti manifestare per sostenere che in questo momento storico gli immigrati hanno maggiore attenzione e sostegno da parte delle istituzioni. Secondo l’ex ministro La Russa ”ci sono migliaia e migliaia di italiani che vogliono avere gli stessi diritti degli immigrati”. I sostenitori del partito di destra hanno mostrato alle telecamere cartelli con lo slogan ”il vostro buonismo aiuta il terrorismo”. Dall’altra parte della strada, si è via via radunato un gruppo di contestatori. Fra i due gruppi è partito un pesante scambio di insulti: da una parte intonavano l’inno nazionale dall’altra ‘Bella Ciao’. La presenza massiccia di agenti delle forze dell’ordine ha impedito che la situazione degenerasse finché lentamente i due presidi si sono sciolti. A guardare con grande curiosità i due gruppi che coi megafoni si sfidavano pro o contro l’immigrazione, c’erano proprio anche tanti immigrati che vivono nella zona di via Padova e hanno osservato silenziosamente la scena chi alla finestra, chi passeggiando per i marciapiedi, chi passando a bordo degli autobus.