Austria, strage di immigrati nel Tir: decine di morti soffocati

Ennesima gravissima tragedia legata all’incapacità dell’Europa di gestire l’invasione degli immigrati: una cinquantina di immigrati sono stati trovati morti in un Tir in Austria. Lo riportano media locali. Il Tir sul quale sono stati trovati viaggiava sull’autostrada A4 in Austria, tra Parndorf e Neusiedl a See. Le vittime sono morte per soffocamento. Sembra che il camion fosse parcheggiato da parecchio tempo in una corsia di emergenza della strada non lontano da una stazione di servizio. Il personale e dell’autostrada ha chiamato la polizia. Lo stesso ministro degli Interni, Johanna Mikl-Leitner, informato immediatamente, ha annunciato una approfondita verifica e una rapida comunicazione agli organi di informazione. Il ministro ha parlato di 20-50 vittime, annunciando “tolleranza zero” per i trafficanti di esseri umani. Il ministro Mikl-Leitner ha chiesto alla Ue di istituire subito dei centri di accoglienza sui confini dell’Unione europea «per permettere il trasferimento in sicurezza di profughi nei 28 stati membri. Questo è adesso il passo più importante», ha detto in una conferenza stampa sulla strage del Tir. È intanto in corso una gigantesca caccia all’uomo.