Renzi lo mette nero su bianco: “Ci prenderemo cura di tutti gli immigrati”

In una lunga lettera a “La Stampa”, Matteo Renzi traccia la sua linea sull’immigrazione: “La storia dell’umanità è segnata dai flussi migratori e solo la paura può permettere alla superficialità demagógica e talvolta razzista di abitare la politica europea con sempre maggiore forza. Al punto da essere decisiva in alcune elezioni politiche. Ma alla paura si deve rispondere con il coraggio della politica, non inseguendo chi ogni giorno si concede alla pura demagogia”.

Basta demagogia sull’immigrazione, chiede Renzi

Rappresento un Paese, l’Italia, che in questi mesi sta salvando migliaia di vite umane. Vorrei rendere omaggio alle donne e agli uomini, militari e civili, che in queste ore stanno scrivendo una storia di solidarietà e coraggio permettendo a questi nostri fra telli e sorelle di rimanere in vita. Sulle navi della Marina Militare e della Guardia Costiera sono nati tre bambini negli ultimi sei mesi. Gli Angeli del Mare stanno rendendo l’Europa un posto migliore.

Chi non ha diritto a restare in Europa deve essere riaccompagnato a casa

Oggi l’Italia è orgogliosa degli Angeli del Mare, come Firenze lo è stata degli Angeli del Fango. Ma una volta salvati, sappiamo che non c’è spazio per tutti. Chi ha diritto all’asilo deve trovare accoglienza in Europa. Non solo in Italia. Lo so che gli accordi di Dublino, sciaguratamente firmati dal Governo di allora, impongono questo. Ma non si può pensare che un solo Paese si faccia carico da solo dell’intero problema. Responsabilità e solidarietà sono due concetti che vanno tenuti insieme. Chi non ha diritto a restare in Europa deve essere riaccompagnato a casa. Ma la vita vale più di un sondaggio. E avere una risposta europea serve innanzitutto all’Europa, prima che all’Italia. L’Italia può persino permettersi di fare tutto da sola nel Mediterraneo. È l’Europa che non può permetterselo.