La staffetta dell’Esercito sulle orme dei soldati della Grande Guerra

Sulle orme della Grande Guerra: partirà lunedì da Trapani la staffetta de L’Esercito marciava che, percorrendo tutto il territorio nazionale, sui passi dei soldati del primo conflitto mondiale, chiamati a combattere sulla frontiera orientale in nome della Patria 100 anni fa, raggiungerà Trieste il 24 maggio.

La Grande Guerra e la staffetta commemorativa

Decine e decine di iniziative storiche, manifestazioni commemorative, appuntamenti culturali sono stati organizzati per celebrare il secolo trascorso dall’ingresso dell’Italia nella Prima guerra mondiale: una serie sterminata di eventi in cui si inserisce, appunto, la staffetta de L’Esercito marciava che, in chiave orgogliosamente patriottica, rievocherà il primo vero conflitto di abnorme dimensione, che ha fatto estinguere ben quattro imperi, generando diversi stati nazionali che hanno ridisegnato la geografia politica dell’Europa. Ed è proprio in ricordo di questo grande appuntamento con la storia che si correrà dunque giorno e notte, per rievocare e celebrare le gesta e il sacrificio dei nostri soldati, a partire da lunedì prossimo 11 maggio, alle 17, e da piazza Vittorio Veneto a Trapani, da dove prenderà ufficialmente il via la staffetta tricolore de L’Esercito marciava, indetta e strutturata sulle tappe del percorso compiuto dai soldati della Grande Guerra fino al traguardo finale di Trieste, che sarà oltrepassato il fatidico 24 maggio.

L’esercito italiano in marcia

La staffetta correrà senza mai fermarsi, giorno e notte, e ne saranno interpreti oltre 600 militari dell’Esercito italiano che porteranno da sud a nord est, da Trapani a Trieste, una bandiera tricolore. A dare il via alla lunga maratona a tappe sarà il capo di stato maggiore dell’Esercito, Danilo Errico, mentre il primo staffettista sarà il comandante del 6° Reggimento Bersaglieri, il colonnello Antonino Poma. Prima della partenza, in piazza Vittorio Veneto, si svolgerà un saggio ginnico dei bersaglieri di stanza proprio nella città siciliana, seguito da un esibizione di «metodo di combattimento militare». Inoltre, presso il palazzo di Governo, sarà allestita una mostra statica di mezzi e armi moderne dell’Esercito italiano oltre che l’esposizione dedicata a La Grande Guerra, che proporrà reperti e fotografie d’epoca. Di scena, infine, anche la fanfara dei bersaglieri del reggimento di Trapani, che eseguirà musiche militari e marce che hanno contraddistinto il conflitto