Ecco il pesce d’aprile del Cern: “scoperta” la Forza di Guerre Stellari

l superacceleratore Lhc non ha ancora cominciato a scaldare i motori per riaccendersi e cominciare l’avventura della nuova fisica, che già i test aprono una finestra inedita sulla struttura dell’universo con la scoperta della Forza, proprio quella di Guerre Stellari. ”La Forza è ciò che dà ai fisici delle particelle i loro poteri”, osserva il fisico teorico Ben Kenobi, dell’università di Mos Eisley, a Tatooine, citato dal Cern in un comunicato che celebra il pesce d’aprile in grande stile, con tanto di foto di ricercatori che si allenano ad utilizzare la forza, facendo volare libri o riscaldando il caffè. Se questi sono i primi, semplici esercizi per imparare a utilizzare la forza, il Cern assicura che le possibili applicazioni sono davvero interessanti e vanno dalle comunicazioni su lunghe distanze alla possibilità di influenzare la mente altrui o di sollevare oggetti molto pesanti.

Anche al Cern si divertono

Dopo le quattro forze fondamentali della natura (la forza forte, la debole, l’elettromagnetica e la gravità), è finalmente possibile conoscere la quinta Forza: ”E’ un campo di energia creato da tutti gli esseri viventi, che ci circonda e penetra in noi, legandoci in un tutt’uno con la galassia”, spiega ancora Ben Kenobi nello scherzo organizzato dal Cern, che nel suo sito mostra anche una fotografia della Forza, come un fascio laser di colore rosso generato in laboratorio. Per rendere possibile l’esperimento, Kenobi ha convinto il Cern ad acquistare un grande numero di robottini R2 per aiutare i fisici ad analizzare l’enorme quantità di dati prodotta dal nuovo rivelatore Tie Thermodynamic Injection Energy). La decisione del Cern di convocare una conferenza stampa, prosegue lo scherzoso comunicato, ha diviso la comunità scientifica fra chi la critica aspramente, come l’esperto di materia oscura Dave Vader, che secondo voci non confermate ”starebbe indagando sul Lato oscuro del Modello Standard”.