Tragedia Airbus A320, salvi i calciatori svedesi che hanno cambiato volo

Forse il destino, forse una buona stella. Certo è che nella tragica giornata dell’incidente aereo che è costato la vita a 150 persone ci sono dei ragazzi che possono guardare al futuro con un po’ di ottimismo in più. Perché sono salvi per un soffio. Si tratta dei giocatori del Dalkurd Borlange, squadra di calcio svedese di terza divisione, che hanno deciso di cambiare volo all’ultimo momento e per questo si sono salvati dal disastro aereo sulle Alpi francesi.

Calciatori svedesi

La notizia è riportata dal quotidiano svedese Aftonbladet nella sua versione on line. Ecco i fatti che dimostrano come l’elemento fortuna possa determinare eccome la vita degli esseri umani. Terminato uno stage in Catalogna, i calciatori svedesi avrebbero dovuto imbarcarsi sull’airbus A320 della Germanwings, proprio quello precipitato,  da Barcellona a Dussendorf per fare successivamente rientro in Svezia. Ecco così che entra in azione la buona stella di questi ragazzi. Per evitare uno scalo troppo lungo, in attesa della coincidenza per la Germania, la squadra ha deciso infatti di dividersi su tre diversi voli con transito a Zurigo e Monaco di Baviera. Una decisione che ha cambiato il corso della loro la vita, preservandoli da una tragica fine. «A tutti coloro che hanno cercato di contattarci in questi ultimi tempi siamo a casa e stiamo bene. Eravamo su un altro aereo. Riposino in pace», ha scritto su Twitter Frank Pettersson, il portiere del Dalkurd, squadra nata nel 2004 da un gruppo di immigrati curdi. E rinata adesso.