Meloni: non ho rapporti con CasaPound, è Salvini il loro leader

«Non ho rapporti con quelli di CasaPound che dicono che il loro leader è Matteo Salvini, forse bisognerebbe chiederlo a lui…». Così Giorgia Meloni, intervistata dal Mattino, risponde alle polemiche crescenti sui rapporti tra la Lega e la destra radicale culminati nella manifestazione di Piazza del Popolo.

Meloni: noi e la Lega siamo diversi

Con Salvini va tutto bene, dice ancora la leader di Fratelli d’Italia, «ma non abbiamo mica fondato un partito insieme. Collaboriamo condividendo alcuni temi. Ognuno di noi due è orgoglioso delle proprie differenze». A due giorni dalla grande manifestazione promossa dall’ex ministro della Gioventù a Venezia (“difendiamoci contro Renzi”), si conferma la strategia annunciata qualche settimana fa: fronte comune contro il governo Renzi ma nessuna fusione.

«Non scimmiotto il Front National»

Differenze profonde anche con il Front National di Marine Le Pen. «La destra lepenista è tipicamente francese e non ho alcuna intenzione di scimmiottare un modello d’Oltralpe», puntualizza la Meloni, «piuttosto penso a un modello nuovo che sia cucito sul tessuto di unicità della nostra Italia». Con il Cavaliere è addio per sempre? «Berlusconi – taglia corto –  non ha chiaro per niente cosa intende fare. Io voglio vincere. Voglio battere Renzi. Ma per farlo non ci vogliono i tatticismi, gli accordi di vertice, le alchimie di palazzo. Ecco credo che Forza Italia si sia incartata in un esasperato tatticismo».