Salvini a Berlusconi: «Noi non siamo arroganti, chiediamo solo coerenza»

«Non siamo arroganti, non facciamo diktat a nessuno, ma non ci alleiamo ogni quindici giorni con questo o con quell’altro». Lo ha detto Matteo Salvini a Radio Padania. Sui rapporti con Silvio Berlusconi e Forza Italia, Salvini ha detto che la rottura del Patto del Nazareno «non basta» per un accordo con la Lega. «Vogliamo capire – ha detto il segretario del Carroccio – se questa posizione di Forza Italia è duratura o passeggera. Per chi vuole accordarsi con la Lega serve uno sforzo, coerenza e coraggio».

La frase di Berlusconi che ha scatenato la replica

«Anche se siamo amici, dalla Lega non accettiamo nessun diktat sui nomi dei candidati e sui nostri alleati». Così aveva detto il Cavaliere nel corso della riunione con i gruppi parlamentari di Forza Italia a Montecitorio. E , tanto per eserre più chiari, aveva aggiunto: «Per le prossime alleanze non consegneremo le chiavi del centrodestra a Salvini anche se la Lega è un importante alleato e spero possa esserlo anche per il futuro».